Viaggio in Giappone con guida locale ”JAPANISSIMO"

MENU

Blog

2015年 11月 30日

Dicembre “Shiwasu”

Ciao a tutti! Siamo già a Dicembre e in Giappone significa lavoro, lavoro e ancora lavoro…

Qui, il mese di Dicembre è considerato il più impegnativo dell’anno al punto che il nome antico di questo mese, Shiwasu, scritto con i caratteri 師走 di “maestro, insegnante” e “correre” significa che addirittura chi copre ruoli abbastanza tranquilli e composti si ritrova a dover correre e lavorare ad un ritmo frenetico. 

E non è per modo di dire. Chi ha vissuto in Giappone per almeno un anno potrà confermare che tra Natale, preparativi per i vari Bonenkai e varie feste e festini di capodanno, Dicembre è una corsa senza fine.

Dopo Natale, o meglio, prima di capodanno è usanza fare le grandi pulizie. Un po’ come le nostre pulizie di primavera, in Giappone c’è la tradizione di pulire completamente ogni angolo della casa in segno di buon auspicio per l’anno nuovo. Si cerca di restituire vari oggetti presi in prestito e di ripagare i debiti entro il 31.

Quasi tutte le aziende e uffici organizzano un Bonenkai. La parola in Giapponese 忘年会 è scritta con i caratteri di “dimenticare”, “anno” e “festa”. Come si può intuire si tratta proprio di una festicciola con i propri colleghi per dimenticare le difficoltà e i problemi accaduti durante l’anno e prepararsi ad accogliere l’anno nuovo con uno spirito più ottimista.

Nei supermercati e molti negozi si può già ordinare l’Osechi, cioè un insieme di cibi tradizionali tipici del capodanno messi in una scatolina come un bento non proprio economici ma irrinunciabili per un Giapponese. La notte del 31 si usa ancora, anche se non sembra più diffuso come una volta, mangiare i “Toshikoshi-soba” un tipo di soba o spaghettini che si dice siano di buon auspicio per una lunga vita.

Infine, tra la notte del 31 Dicembre e l’1 Gennaio si va a fare l’Hatsumode. Molti di voi sapranno già cos’è. Si va ad un tempio o santuario vicino per pregare per l’anno nuovo. I posti più famosi come ad esempio il Sensoji di Asakusa o il Meiji Jingu di Harajuku sono un’impresa da raggiungere durante questo giorno per via del numero di persone che ci va.

o0800053311715462638.jpg (800×533) - Google Chrome

Mancano ancora 30 giorni a tutto ciò però… per ora ci tocca lavorare, lavorare e ancora lavorare…
Venite a Tokyo a festeggiare Natale e Capodanno giusto per provare un’esperienza diversa!

A presto, da Tokyo


コメントを残す