Viaggio in Giappone con guida locale ”JAPANISSIMO"

Viaggio in Giappone con guida locale ”JAPANISSIMO"

2016年 03月 03日

HINA MATSURI: la festa delle bambole e delle bambine

Oggi 3 marzo, vogliamo parlarvi di una festività giapponese molto carina. Si chiama Hina Matsuri (雛祭り, lett. “festa delle bambole”) e si festeggia proprio in questo giorno. E’ anche conosciuta con il nome di “festa delle bambine” perché durante la festività si prega per la felicità e la buona crescita delle bambine.

Durante i giorni precedenti le famiglie giapponesi che hanno figlie piccole espongo in casa delle bambole, dette Hina Ningyo (雛人形, lett. “bambole ornamentali”), che indossano dei kimono molto colorati, quali tradizionali abiti di corte del periodo Heian (dal 794 al 1185). Inoltre durante questi giorni tutta la famiglia mangia tipiche prelibatezze per l’occasione, come ad esempio il Chirashizushi (un tipo speciale di sushi), gli Hina-arare (cubi di torte di riso) o ancora la Ushiojiru (zuppa con vongole). Per non parlare dei tantissimi dolci di mochi fatti di varie forme proprio in onore alla festa, quali gli Hishimochi o i Sakuramochi.

La posizione delle bambole non è dettata dal caso, ma ogni cosa ha una posizione specifica nella piramide a cinque piani che si viene normalmente a creare. 
In cima troviamo l’imperatore (O-bina) e l’imperatrice (Me-bina), subito sotto abbiamo tre donne di corte (chiamate Sannin-kanjo) e scendendo ancora invece troviamo cinque musicisti (Gonin-Bayashi) che suonano rispettivamente un flauto, un piccolo tamburo, un grande tamburo, un tamburo da mano e il cantante.
Proseguendo poi abbiamo due ministri (Udaijin e Sadaijin) e infine, nel ripiano più basso, abbiamo tre servi. Inoltre sparsi qua e la nei ripiani troviamo anche piccoli piatti, piccoli pezzi di mobilio e altre cose.

Normalmente il numero di ripiani varia a seconda delle famiglie, ma l’esposizione a cinque ripiani è quella più comune. Molto usata è anche la disposizione a sette piani, dove nei due ripiani più bassi vengono esposti altri oggetti.
Infine, le famiglie magari a cui è nata da poco una bambina tendono ad esporre generalemente solamente le bambole più importanti, ovvero dell’imperatore e dell’imperatrice. Questo perché di norma le bambole vengono comprate ogni anno che passa fino ad una certa età della bambina.

 

L’esposizione delle bambole può anche iniziare nel mese di Febbraio, ma le bambole devono essere riposte di nuovo negli armadi prima della fine della giornata del 3 Marzo. Questo perché un’antica superstizione giapponese recita che se si tarda a riporre le bambole, le figlie di quella famiglia avranno difficoltà a sposarsi.

Potremmo dire che questo giorno in Giappone potrebbere essere un pò paragonato alla nostra Festa della Donna, che qui invece non festeggiano, con alcune piccole differenze: vengono festeggiate le bambine e non le donne, non si regalano fiori e si passa la giornata in famiglia, e non fuori con le amiche o il fidanzato.

Speriamo che abbiate trovato l’articolo interessante!

A presto, da Tokyo.