2018年 12月 13日

Tradizioni giapponesi patrimonio dell’umanità

Salve a tutti!!

Dieci eventi tradizionali giapponesi sono stati riconosciuti come parte del patrimonio mondiale dell’umanità!!

Questi eventi tradizionali hanno luogo in diverse parti del Giappone, e hanno come protagonista persone che indossano maschere e costumi che rappresentano demoni del folklore giapponese.

Si dice che questi mostri supernaturali visitino le comunità della città all’inizio del nuovo anno o all’inizio di nuove stagioni per portare felicità e buona fortuna.

Uno tra i più conosciuti è quello del “Namahage” che si tiene annualmente nella prefettura di Akita nel nord del Giappone.

Namahage (生剥) nella tradizione giapponese è una creatura che indossa una maschera che rappresenta un demone (oni), e un mantello tradizionale di paglia (mino).

Questi mostri dall’aspetto terrificante, portando bastoni e secchi di legno, vanno di casa in casa per mandare via la sfortuna e per avvertire i bambini di non essere pigri gridando frasi del tipo “Ci sono bambini che piangono qui?” “Ci sono bambini cattivi qui?”.

Questo rituale, ora ai giorni nostri, ha luogo il giorno della vigilia del primo dell’anno ma tempo fa veniva praticato il giorno del cosidetto “piccolo nuovo anno” (小正月 Koshōgatsu) ossia il primo giorno di luna piena dell’anno, che di solito cadeva a metà febbraio, esattamente due settimane dopo il nuovo anno cinese.

Nei rituali riconosciuti possiamo anche trovare pratiche culturali come quelle del Kabuki e la pratica della carta giapponese fatta a mano.

Tanti auguri ai Namahage!